Contattaci allo 0583 469456 o scrivici a info@diessecim.it

Autodesk si allea con NetSuite per l’integrazione cloud di ERP/PLM

Autodesk si allea con NetSuite per l’integrazione cloud di ERP/PLM

Non è un segreto che Autodesk ha messo in gioco la sua scommessa sul CLOUD come un elemento di differenziazione chiave per la sua offerta PLM 360.
Ora l’azienda sta sollecitando una partnership con ERP, fornitore CLOUD NetSuite Inc., rendendo l’integrazione a ciclo chiuso con ERP un’ altro asso nella manica nel suo tentativo di costruire una strategia vincente PLM.

L’accoppiata promette di costruire una perfetta integrazione tra la Cloud PLM 360 piattaforma PLM di Autodesk e la suite di gestione di NetSuite cloud-based, tra cui il NetSuite Manufacturing Edition.
Funzionari di entrambe le aziende dicono che sarà una soluzione basata su cloud end-to-end che supporta l’intero spettro delle attività legate alla progettazione e produzione di prodotti – dalla ideazione, attraverso la produzione, assistenza e vendita multi-canale.
Le aziende stanno lavorando con il PLM strumento basato su cloud di Autodesk Connect per creare l’integrazione tra le piattaforme, dice Brian Roepke, direttore di Autodesk di PLM.

“I produttori devono affrontare sono sempre più sfide e pressioni attorno allo sviluppo del prodotto e la gestione della loro catena di fornitura”, dice Richard Blatcher, responsabile del settore senior Autodesk, in una conferenza stampa che annuncia la partnership estesa.
Autodesk PLM 360 e NetSuite insieme forniscono una piattaforma che è facilmente configurabile e in grado di sostenere la continua innovazione di prodotto “.

L’idea è quella di costruire l’integrazione bidirezionale tra i sistemi per il flusso continuo di dati per dare sostegno a  una vasta gamma di flussi di lavoro. Due esempi:

1. Lista di venditori/fornitori approvati e verificati.
Creazione di un ciclo stretto, chiuso, tra ERP e PLM che aiuti nell’approvazione fornitore e processo di approvvigionamento, facendo in modo che tutti nel ciclo – da ingegneri specifichino componenti e parti di personale di magazzino mantenendo livelli ottimali di inventario di quelle parti – sullla stessa pagina.
Con tale integrazione a circuito chiuso, se un fornitore è contrassegnato come inattivo nel sistema PLM dopo una verifica perché non riesce a soddisfare gli standard di qualità, il suo stato si riflette automaticamente in altri flussi di lavoro importanti come l’acquisto o la gestione delle scorte, assicurando che i dipendenti di altri staff non facciano nessun ordine da quel fornitorei.

2. Gestione del cambiamento intelligente.
L’integrazione bidirezionale prende la gestione del cambiamento ad un altro livello per assicurare tutte le informazioni al sistema PLM  Questo farebbe sì che un ECO che colpisce una distinta dei materiali non si rifletta anche nel disegno di legge di fabbricazione dei materiali, in modo che un ordine di lavoro per i processi di routing di assemblaggio venga aggiornato correttamente

Oltre alla partnership NetSuite, Autodesk anche propagandato altre aree di espansione intorno PLM 360.
L’azienda ha ampliato il suo rapporto con gli altri fornitori di servizi cloud, tra cui Jitterbit, che fornisce software di integrazione, e Octopart, un servizio cloud specializzata in conformità materiale.
Essa ha anche messo online il PLM 360 App Store, che serve come libreria di modelli di processi di business diversi che gli utenti possono utilizzare nel loro ambiente PLM.
Le applicazioni sono disponibili per i clienti di Autodesk PLM 360 gratuitamente.

“Nel modello di software tradizionale, le aziende devono comprare nuovi moduli ogni volta che vogliono espandere il loro ecosistema”, dice Roepke. “Con il PLM 360, vogliamo mantenere le cose semplici e lasciarle espandere con il proprio sistema senza dover acquistare più moduli.”

0 Commenti

Lascia una risposta