fbpx
Contattaci allo 0583 469456 o scrivici a info@diessecim.it

Nuovo modello di ala di pipistrello 3D per i velivoli del futuro

Nuovo modello di ala di pipistrello 3D per i velivoli del futuro

Le ali del pipistrello si piegano, si torcono e si deformano in risposta al flusso d’aria turbolento, generando sollevamento, spinta e altre forze associate al volo. Quando un’ala di pipistrello si agita, forma delle piccole sacche d’aria a forma di ciambella, note come anelli di vortice, espulsi dietro mentre l’animale si muove nell’aria. Modellare questi e le altre forze aerodinamiche del pipistrello con precisione è risultato difficile fino ad ora.

Il nuovo modello, descritto come una struttura aeroelastica variazionale per il flusso turbolento 3D e l’interazione multibody flessibile, è stato sviluppato da un team dell’Università della British Columbia e della National University di Singapore. Secondo gli ingegneri il modello cattura la complessità della dinamica di volo del pipistrello e migliora notevolmente i modelli numerici semplificati attualmente esistenti.

Il volo naturale è stato studiato per secoli, ma la maggior parte del focus negli ultimi decenni è stato su uccelli e insetti. Tuttavia, il volo degli uccelli è difficile da modellare con precisione a causa della presenza di penne porose, mentre il volo degli insetti – benché modellato con successo in alcuni casi – è difficile da scalare per le applicazioni umane. I pipistrelli hanno strutture alari che possono essere imitate più facilmente degli uccelli, ma capaci di carichi utili molto più grandi degli insetti. Questo li rende adatti per le applicazioni di aviazione pratiche..

I ricercatori stanno ora lavorando su un “gemello digitale” abilitato all’IA per il volo del pipistrello e collaboreranno con un team della Brown University per sviluppare quello che sperano sarà il robot più simile a un pipistrello fino ad oggi.

Foto e fonte: theengineer.co.uk