Fraud Blocker

Richiedi un preventivo gratuito

Qual’è il potenziale del turismo spaziale?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

La commercializzazione dello spazio sta diventando sempre più veritiera. Le aziende testano continuamente nuove soluzioni per iniziare a proporre viaggi commerciali in orbita a prezzi “accessibili”.  Uno dei modi per contenere i costi è sviluppare piattaforme riutilizzabili, siano esse per fornire satelliti o turisti nello spazio sub-orbitale.

Sebbene non sia il solo a voler portare nello spazio passeggeri a pagamento, Virgin Galactic sembra avvicinarsi a questa ambizione con la nave appoggio VSS Unity che raggiunge un’altitudine di 295.007 piedi (89.918 m) e una velocità di Mach 3.04 (2.255 mph) durante i recenti voli di prova.

Allo stesso tempo Blue Origin ha progettato di portare i turisti nello spazio a bordo di New Shepard, ma sta sfruttando il suo veicolo di lancio riutilizzabile per la consegna di carichi utili commerciali. Mentre SpaceX di Elon Musk si concentra sul lancio satellitare e sul rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale.

Theengineer.co.uk ha intervistato i propri lettori per sapere la loro opinione sui viaggi commerciali nello spazio. Il 40% crede che gli sforzi nel turismo spaziale rappresenteranno un passo fondamentale per migliorare l’accesso allo spazio, seguito dal 30% che è d’accordo sul fatto che non è altro che uno spettacolo.

 

Fonte e foto: theengineer.co.uk

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa